Restauro monumento Rodoldo Valentino

| Stampa |

RESTAURO MONUMENTO RODOLFO VALENTINO


Da giovedì 31 luglio ritorna a risplendere dopo più di cinquanta anni sulla passeggiata Valentino di Castellaneta a circa due mesi dall’inizio dei lavori di restauro eseguiti a cura dalla Fondazione Rodolfo Valentino di Castellaneta con il contributo economico del Comune di Castellaneta, dell’Associazione Uni.Com.Art., di privati cittadini e delle ditte di Castellaneta Edil-Cos divisione Hydro-Cos sncche ha effettuato i lavori edili, Punto Elettrico per la fornitura di tutto il materiale elettrico e di videosorveglianza, Gimel srl per la realizzazione del nuovo impianto di illuminazione e di Agrimecanica Puglia che ha realizzato la recinzione.
Il monumento, realizzato dall’amministrazione comunale di Castellaneta sotto la guida dell’on. Gabriele Semeraro, nonché sottosegretario allo spettacolo, fu inaugurato il 30 settembre 1961. L’opera, commissionata al noto scultore Luigi Gheno, sotto la guida dell’architetto Cantore, fu realizzata come un’opera d’arte funzionale a ricordare il valore di un uomo affermato in una delle tante attività dell’operato umano; non la scenografica monumentalità su alti podi, riservata a regnanti, condottieri, eroi o santi, ma la celebrazione di un’idea: frantumata in tre quinte prospettiche sistemate su un’ampia predella percorribile, e realizzate con materiali della tradizione locale, come la pietra calcarea bianca con il contrasto della ceramica colorata.
Il lavori di restauro del monumento saranno presentati in occasione della cerimonia di riapertura al pubblico che si terrà giovedì 31 luglio 2014 alle ore 20,30 presso la passeggiata Valentino, dai restauratori dott.ssa Laura Galante e dott. Nicola Zilio  e dal geom. Cosimo Rubino in qualità di direttore dei lavori che si sono avvalsi anche della consulenza dello stesso M° Luigi Gheno.
Il monumento, fortemente danneggiato dal tempo e da atti vandalici, dopo l’intervento di restauro é restituito al suo stato originario facendo ritornare a splendere nuovamente il  bassorilievo che celebra l’allegoria del cinematografo, con i suoi mezzi tecnici, le cineprese, gli illuminatori, il pubblico e le maestranze, e la  statua in ceramica che raffigura il divo nei panni del figlio dello sceicco.
Inoltre é stato rifatto il pavimento cosi come l’aveva previsto il M° Gheno in legno, visto che lo stesso impianto monumentale rappresenta un palcoscenico; dunque ripulito il rivestimento in pietra delle due quinte e rifatto nuovo perche ne era privo il rivestimento della quinta centrale dove ospiterà due targhe, una con la sua biografia e l’altra commemorativa dei lavori di restauro.
In occasione della cerimonia di riapertura al pubblico e di scoperta della targa commemorativa dell’evento, si terrà, presentato da Vito Campanella, il concerto del trio Dixie Jazz composto da Davide D’Onofrio al clarinetto e al sax, Giuseppe San Giorgio alla batteria e da Rocco Notarnicola al pianoforte, e con l’esibizione degli allievi dell’Accademia di Tango Argentino Rodolfo Valentino diretta da Carmela Fiorentino, con la partecipazione del presidente della Fondazione Rodolfo Valentino Annamaria Galgano, del sindaco di Castellaneta Giovanni Gugliotti, dell’assessore alla cultura Annarita D’Ettorre, delll’Assessore al turismo Giuseppe Angelillo, del presidente dell’associazione Uni.Com.Art . Giuseppe Nigro e dei rappresentati delle ditte che hanno contribuito, con il proprio lavoro, alla realizzazione di tutto il progetto.
Con il restauro del monumento, la Fondazione Rodolfo Valentino ha realizzato un altro dei suoi obbiettivi prefissati, quello di restituire alla città di Castellaneta un monumento degno del nome che rappresenta.

 



Lista donatori per il RESTAURO MONUMENTO RODOLFO VALENTNO.

La lista comprende i donatori che hanno contribuito con un minimo di 50€


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi la Privacy Policy

Cliccare su OK per continuare la navigazione